Fluxbox

Da Skypedia.
Fluxbox in esecuzione
Fluxbox è un window manager leggero, altamente e facilmente personalizzabile. E' inoltre estremamente veloce.

Installazione

# apt-get install fluxbox

Configurare automaticamente il menu di Fluxbox

Nel file README.Debian in /usr/share/doc/fluxbox si legge:

Currently, fluxbox supports the debian menu system, -however-, to use user-menus, you need to alter the ~/.fluxbox/init file.

For using debian-menu You should set in Your ~/.fluxbox/init the session.menuFile option into value:

session.menuFile: ~/.fluxbox/fluxbox-menu
- if You want to manage the menu by starting update-menus by user

session.menuFile: /etc/X11/fluxbox/fluxbox-menu
- if You want to see the menu that is refreshed automatically as soon as programs are installed/deleted.

You may also copy the file /etc/X11/fluxbox/fluxbox.menu-user into Your directory ~/.fluxbox and edit it additionally.

Per modificare automaticamente il menu di Fluxbox si dovrà dunque utilizzare update-menus. La cosa da fare è semplice. Dapprima si deve modificare ~/.fluxbox/init e correggere la riga session.menuFile:

session.menuFile: ~/.fluxbox/fluxbox-menu

Fatto ciò bisogna dare il comando:

$ update-menus

poi basta copiare ~/.fluxbox/fluxbox-menu in ~/.fluxbox/menu per editarlo con il comando fluxmenu. Poi dobbiamo ripristinare ~/.fluxbox/init per impostare

session.menuFile: ~/.fluxbox/menu

Ogni volta che vogliamo modificare automaticamente il menu basterà dare il comando update-menus e poi andare a modificare menu.


Formato dell'orologio

Per sistemare il formato dell'orologio nella barra di stato basta semplicemente utilizzare la sintassi del comando date. Per conoscere tutte le specifiche basterà dare un

$ man date

I campi impostabili sono:

   Campi dell’ora:

   %H ora (00..23)
   %I ora (01..12)
   %k ora ( 0..23)
   %l ora ( 1..12)
   %M minuti (00..59)
   %p AM o PM locale
   %r ora, 12 ore (ore:minuti:secondi [AP]M)
   %s secondi a partire dalle 00:00:00 UTC del 1 Gennaio 1970 (estensione non standard)
   %S secondi (00..61)
   %T ora, 24 ore (ore:minuti:secondi)
   %X rappresentazione locale dell’ora (%H:%M:%S)
   %Z zona temporale (”fuso orario”) (p.es. MET), o niente se non è determinabile

   Campi della data:

   %a abbreviazioni locali dei nomi dei giorni della settimana (lun..dom)
   %A nomi completi locali dei giorni della settimana, a lunghezza variabile (lunedì..domenica)
   %b abbreviazioni locali dei nomi dei mesi (gen..dic)
   %B nomi completi locali dei mesi, a lunghezza variabile (gennaio..dicembre)
   %c data e ora locale (dom 13 apr 1997 14:01:22)
   %d giorno del mese (01..31)
   %D data (mese/giorno/anno)
   %h analogo a %b
   %j giorno dell’anno (001..366)
   %m mese (01..12)
   %U numero di settimana dell’anno con domenica come primo giorno della settimana (00..53)
   %w giorno della settimana (0..6)
   %W numero di settimana dell’anno con lunedì come primo giorno della settimana (00..53)
   %x rappresentazione locale della data (mese/giorno/anno)
   %y ultime due cifre dell’anno (00..99)
   %Y anno (1970…)

Far partire ed impostare Xscreensaver

gconf-editor
Nell'esempio dello startup troverete il modo di farlo partire all'avvio. Per configurarlo dovrete utilizzare xscreensaver-demo, che aprirà una GUI di configurazione. Se avete abilitato anche Gnome-screensaver dovrete disabilitarlo per evitare conflitti. Infatti, esso parte con gnome-settings-daemon in automatico (che vi serve anche per i comandi relativi al volume da tastiera ed altre cose utili). La soluzione più rapida ed indolore è quella di aprire gconf-editor (editor della configurazione di Gnome) ed andare a modificare /apps/gnome-screensaver e togliere la spunta al valore "idle_activation_enabled".



Modificare l'avvio di Fluxbox

Basterà editare il file ~/.fluxbox/startup. Ad esempio:

# fluxbox startup-script:
#
# Lines starting with a '#' are ignored.

# You can set your favourite wallpaper here if you don't want
# to do it from your style.
#
fbsetbg -f /home/sky/immagini/wall/planetnewyork.jpg
#
# This sets a black background

#/usr/bin/fbsetroot -solid black

# This shows the fluxbox-splash-screen
# fbsetbg -C /usr/share/fluxbox/splash.jpg
fbsetbg -C /usr/share/fluxbox/logo-fluxbox.png

# Other examples. Check man xset for details.
#
# Turn off beeps:
# xset -b
#
# Increase the keyboard repeat-rate:
# xset r rate 195 35
#
# Your own fonts-dir:
# xset +fp "/home/sky/.fonts"
#
# Your favourite mouse cursor:
# xsetroot -cursor_name right_ptr
#
# Change your keymap:
# xmodmap "/home/sky/.Xmodmap"


# Applicazioni che vuoi che partano con Fluxbox.
# MAKE SURE THAT APPS THAT KEEP RUNNING HAVE AN & AT THE END.
#
# unclutter -idle 2 &
# wmnd &
# wmsmixer -w &
# idesk & 

# Abilitare il tastierino numerico -- Bloc Num -- (non serve se si abilita gnome-settings-daemon)
#numlockx on
#Questo se voglio mantenere icone, caratteri e impostazioni di gnome
gnome-settings-daemon &
#
#Questo è molto importante per non dover montare cd, dvd, chiavette usb ecc. a mano
gnome-volume-manager &
#
#Questo è per lo screensaver
xscreensaver & 

#Per controllare lo stato della batteria
gnome-power-manager & 

# And last but not least we start fluxbox.
# Because it is the last app you have to run it with exec before it. 

exec /usr/bin/fluxbox
# or if you want to keep a log:
# exec /usr/bin/fluxbox -log "/home/sky/.fluxbox/log"

Impostare xTerm come terminale grafico

Prima di tutto installiamo xterm

# apt-get install xterm

Inseriamo xterm nel menu di fluxbox (.fluxbox/menu):

[exec] (XTerm) {xterm} </usr/share/pixmaps/xterm-color_32x32.xpm>

Dimensione dei caratteri in xterm

Troviamo la dimensione giusta del carattere

xterm -fn -*-fixed-medium-*-*-*-14-*-*-*-*-*-*-*

Dove 14 è la dimensione da utilizzare.Una volta trovata la dimensione corretta creare ~/.Xresources con questa riga

xterm*font: -*-fixed-medium-*-*-*-14-*-*-*-*-*-*-*

e xterm dovrebbe prendere questa configurazione d'ora in poi. Se non funzionasse modifichiamo il menu con il comando corretto:

[exec] (XTerm) {xterm -fn -*-fixed-medium-*-*-*-14-*-*-*-*-*-*-*} </usr/share/pixmaps/xterm-color_32x32.xpm>

Quale lettore multimediale utilizzare?

Di certo il miglior player da utilizzare è Mplayer [1] da linea di comando. Utilizzarlo non è per nulla complicato anche se può sembrarlo. La documentazione del man è esaustiva [2], oppure si può andare sulla documentazione online [3] (controlli [4]). Un possibile risultato di quanto detto può essere visualizzato all'inizio di questa pagina.

Risorse